sabato 13 febbraio 2010

Ancora sul caso-Bertolaso

A Bertolaso tutti hanno riconosciuto il merito di aver sempre meso sù una macchina organizzativa "efficiente" in situazioni d'emergenza.

Bertolaso, questi meriti, se li è presi tutti, fino a pochi giorni fa.
Gli veniva riconosciuto, dai suoi sostenitori, di aver messo sù uno staff di grande efficienza, "che il mondo ci invidiava"(almeno fino a 3 giorni fa).

Ora, se si scopre che questo staff costituiva una associazione volta a pilotare appalti, la responsabilità non dovrebbe seguire la stessa sorte dei meriti?

Cioè, Bertolaso è implicitamente responsabile, in quanto era lui a delegare poteri a persone che, in seguito, si sono rilevate inaffidabili.

Ricordiamo che Bertolaso gestiva soldi nostri, di tutti noi cittadini, sarà importante sapere come li gestiva? A chi si e li affidava, questi soldi?

E' questa la notizia, non la Prostituzione Civile, nma scoprire che quella macchina perfetta, il fiore all'occhiello del Governo Berlusconi, altro non era che un pozzo senza fondo, dove pescavano quattrini imprenditori senza scrupoli, nell'indifferenza( o incopetenza) di Bertolaso.

Quindi Bertolaso o è complice dalla "macchina appaltatrice", o è incompetente.

E' un altra notizia.

Colui che doveva diventare ministro, non in seguito a meriti di partito, ma per chiamata diretta del Capo, in quanto persona di specchiata lealtà e onestà, e in più per meriti dimostrati sul campo, beh! ora questa persona dimostra o di non essere nè leale, nè onesta, oppure, dimostra di non avere meriti, perchè o non controllava come era suo dovere fare, o faceva finta di non controllare!

Nessun commento:

Posta un commento

Condividi